Comune di Foligno
header3.jpg
Home arrow Valle Umbraarrow Sellano
  le città della Valle Umbra
SellanoSellano

Le origini si perdono nella leggenda, dovute forse alla tribù romana dei Syllinates ricordata dallo storico romano Plinio o addirittura ai seguaci di Lucio Cornelio Silla, che sembra la fondarono nell’84 a.C dandogli il nome del loro capo.

Compreso nel Ducato di Spoleto, Sellano, nel secolo XII, fu assoggettato a Norcia. Passato alla Chiesa (sec. XIII), divenne nel sec. XIV Feudo dei Collicola, signori di Montesanto. La sua origine risale comunque alla colonizzazione Romana. Nel Medio Evo ebbe un particolare peso strategico, determinato dalla sua posizione geografica.

Da visitare, nel suo centro storico, il Palazzo comunale del XVI sec.; la Chiesa di San Francesco detta Madonna della Croce, terminata nel 1538, con all’interno altari cinquecenteschi in legno o in pietra; la Chiesa di S. Maria edificata nel XIII sec. custodisce le spoglie del Beato Jolo, eremita vissuto nel XIII-XIV secolo, oggi patrono di Sellano.

Nei dintorni di Sellano potremmo incrociare piccoli frazioni ricche di resti di castelli e di opere d’arte: Cammoro dove si trova la Chiesa di S. Maria Novella, raro esempio di chiesa pensile; Montesanto; Postignano con il suo castello medievale sormontato da una torre esagonale; Pupaggi; Sterpare con la Chiesa della Madonna delle Grazie che custodisce una pregiata scultura lignea del ‘200 raffigurante la Madonna col Bambino; Villamagina caratteristica per la realizzazione delle lime e delle raspe.

 

Natura

Sellano e il suo territorio attiguo è considerato uno dei paesaggi caratteristici della Valnerina all’interno dei gruppi montuosi subappenninici. La sua ricchezza naturalistica è fatta di fitte foreste di lecci e di querce, corsi d’acqua ricchi di trote e gamberi di fiume, un sottobosco ricco di funghi pregiati, tartufi e castagne.

Prodotti tipici: i prodotti suini tipici di che trovano la loro peculiarità nelle tecniche di produzione, assolutamene tradizionali. Uno fra i prodotti più celebri di questo territorio è il prosciutto di Norcia, premiato con il riconoscimento del marchio IGP già nel 1998.

 

Eventi

Rassegna delle Pasquette, 5-6 gennaio.

Festa del Patrono San Severino, 8 giugno.

Sagra della fojata e della attorta, agosto.

Festa delle Campane - Sagra della Vendemmia - Sagra delle Castagne, ottobre.

 

 
Lunedì 20 Novembre 2017 01:28
 
 
 
COMUNE DI FOLIGNO - SERVIZIO TURISMO
Sede Porta Romana_ 06034 Foligno (PG)
tel. 0742.354459, 0742.354165 _ fax 0742.340545 _ e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
P. IVA 00166560540